Venere e Mercurio nel 2019

Come si sa, Mercurio e Venere, detti pianeti interni perchè hanno le orbite interne a quella della Terra, viaggiano di concerto al Sole, nel senso che seguono il moto regolare del Grande Luminare, senza potersi scostare dalla sua posizione nello Zodiaco per più di un segno nel caso di Mercurio, o al massimo due segni Venere (a causa delle elongazioni massime di 28° e 47°, vedi I ritmi dei Pianeti Astrologici).

Tuttavia, mentre il Sole marcia con immutabile regolarità di moto costante e diretto avanzando di un segno al mese, Mercurio e Venere approfittano di quel certo grado di libertà dato dalle elongazioni per prendersi i loro momenti di pausa: a volte rallentano, si fermano e tornano per qualche grado sui loro passi in moto retrogrado prima di riprendere il loro normale moto diretto.

Insomma possono fare i cosiddetti anelli di sosta, molti di più Mercurio, a dire il vero, che ne fa mediamente tre all'anno, rispetto a Venere, che ha fatto l'ultimo anello di sosta a ottobre-novembre del 2018 e farà il prossimo a giugno del 2020.

Nel 2019 non ci sono quindi anelli di sosta nè fasi di moto retrogrado per Venere, che apre l'anno in Scorpione, due segni indietro rispetto al Sole in Capricorno, e poi si muove per tutto l'anno di moto diretto a una velocità lievemente superiore a quella del Sole, circa un segno ogni ventotto giorni, fino a raggiungerlo in Leone e suprerarlo proprio il giorno di Ferragosto, al culmine di un aspetto di congiunzione Sole Venere della durata di un paio di mesi. 

Venere conclude poi il giro completo del cerchio zodiacale ai primi di ottobre tornando nel segno dello Scorpione da cui era partito a inizio anno, e grazie alla sua velocità fa ancora in tempo a percorrere altri due segni, Sagittario e Capricorno, prima di chiudere l'anno in Acquario, questa volta davanti al Sole.

Come si vede, il moto di Venere nel 2019 si presenta sostanzialmente regolare, solo un po' più rapido di quello del Sole.

Il Pianeta dell'Amore darà il meglio di sè durante il suo transito nei segni di Fuoco, quando potrà godere dell'alleanza di Giove, pianeta molto affine a Venere, che in buon aspetto può portare il suo naturale entusiasmo, potenziato dalla sua posizione nel domicilio primario, nella sfera sentimentale regalando momenti magici di autentica felicità ai nati in Sagittario, Pesci, Toro e Bilancia, i segni prediletti dei due pianeti.

Prima di tutto la congiunzione Venere-Giove del 14 gennaio fino alla fine del mese, un aspetto con un certo sovraccarico di valori euforici che favorisce l'esplosione di amori intensi e passionali. Quindici giorni intensi e ricchi di novità nella vita sentimentale anche per i nati in Ariete e Leone, col rischio però di un brusco calo di zuccheri alla fine del transito con l'ingresso di Venere in Capricorno, specialmente per l'Ariete. 

Quest'ultimo segno sarà però di nuovo bene in pista a maggio col passaggio di Venere nel segno in Trigono a Giove, un aspetto tra i più belli e armoniosi, che potrà avere risvolti interessanti nella sfera affettiva e non solo: potranno esserci progressi anche di natura materiale o sociale, come un'entrata di denaro inattesa, un aumento di stipendio o un riconoscimento di prestigio.

Ma la vera apoteosi delle qualità di Venere nel 2019 si avrà proprio intorno a Ferragosto, al culmine nel giorno 12 agosto, che unisce al Trigono Venere-Giove una tripla congiunzione Venere-Sole-Marte. Ci sarà tutto quello che serve per avere successo in amore: l'energia e la carica vitale del Sole, l'audacia e la determinazione marziana addolcita dall'affettività di Venere, e su tutto l'ottimismo e la facilità di parola di Giove. Una combinazione davvero felice, di buon auspicio per tutti i segni e in particolare se siete un Leone o un Ariete single non preoccupatevi troppo di com'è andata la prova costume; se vi sembra che potrebbe essere il momento giusto per cominciare qualcosa di nuovo e interessante sicuramente lo è: avete tutto il firmamento dalla vostra.

Per quanto riguarda Mercurio, il pianeta dell'intelligenza e della comunicazione, anche nel 2019 troviamo i suoi tipici tre anelli di sosta, questa volta nei tre segni d'Acqua, prima in Pesci, a marzo-aprile, poi in Cancro a luglio-agosto, infine in Scorpione a novembre-dicembre.

Questi segni portanno avvantaggiarsi dell'appoggio di Mercurio nei periodi indicati per tutte le attività che prevedono un impegno intellettuale, come per esempio preparare esami universitari nel caso degli studenti o in generale per portare avanti ricerche o approfondimenti di qualsiasi natura, in campo scientifico o naturalistico.

Saranno periodi interessanti, sempre per i segni d'Acqua, anche per concludere trattative di natura commerciale, essendo anche questa un'area presieduta da mercurio, o per portare avanti progetti nel mondo della comunicazione, come indagini giornalistiche, aprire nuove piattaforme mediatiche, o anche semplicemente un nuovo blog personale.

 
Link all'informativa sui cookies